Kuji Kiri – I nove tagli


L’ antica disciplina segreta dei Ninja che attraverso l’esecuzione di particolari posture e movimenti delle mani , dava la capacità di influenzare il comportamento degli avversari e alterare le condizioni dell’ambiente circostante.

i nove segni vengono creati dalla gestualità di entrambe le mani, (la mano sinistra “Taizokai” possiede una valenza ricettiva, e la mano destra “Kongokai” emettitrice). I nove tagli praticati con la mano destra stanno ad enfatizzare il taglio dell’ignoranza del Velo di Maya (ovvero il mondo sensoriale ingannevole) tramite la Spada della Saggezza. In questo modo, secondo la dottrina del Mikkyo (Branca dell’esoterismo buddhista giapponese), si verrebbe a creare una sorta di “porta” nel mondo quotidiano che servirebbe ad accedere ad un diverso stato di coscienza, indispensabile ad una giusta concentrazione ed un giusto utilizzo delle proprie risorse energetiche.

Rif:
Abietti Bruno, Kuji Kiri, magia segreta dei ninja, Roma, Edizioni Mediterranee, 1987

Torna su